Visitatori online

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

 

 

 

 

ORARIO RICEVIMENTO

A+ A A-

Fatture luce e gas - aumento del 50%

Dall'inizio del mese di settembre sono venuti presso la nostra sede oltre 40 consumatori, lamentando il consumo in aumento del 50% per le fatture di gas e luce. 
Cosa è successo?

Bisogna distinguere tra luce e gas. Per il gas non avendo le Società provveduto ad effettuare le letture dei contatori hanno inviato fatture tutte stimate. 
Chiaramente infischiandosene del tragico momento degli italiani, invece di mantenere valori bassi hanno ben pensato di aumentare tali fatture di oltre il 50% della media mensile. Il problema è che contemporaneamente al mancato pagamento o alle inutili richieste di chiarimento, sono partiti i distacchi della fornitura. Addirittura effettuati senza inviare le due previste raccomandate; la prima di avviso di mora e la seconda di stacco della fornitura. 

Pertanto si consiglia allorquando la fattura dovesse superare il consumo medio annuale, di chiedere immediatamente la rateizzazione aggiungendo nella causale del pagamento la dizione che “il pagamento non vale accettazioni ma si provvederà ad inoltrare reclamo per la restituzione delle somme”. Tanti utenti  molto arrabbiati e altri impossibilitati a pagare hanno ben pensato di pagare solo parte degli importi oppure inviare un reclamo che impedisse il distacco.Così prevede infatti la normativa ,ma certamente così non operano le Società in quanto incuranti delle leggi hanno provveduto ad effettuare gli illegittimi distacchi. 

Invece per emergenza elettrica, poiché i contatori sono digitali e quindi in possesso delle letture, hanno richiesto a tanti utenti conguagli superiori ai 2 anni e quindi contrari ai termini di prescrizione previsti dalla legge. Ciò è incredibile pensando che proprio in questo momento ci si aspettava che il governo tagliasse le accise presenti nelle fatture di energia elettrica ed invece ci siamo ritrovati addirittura conguagli superiori ai due anni, totalmente illegittimi. Un vero e proprio atto di terrorismo nei confronti del popolo italiano a cui nessuno ha posto rimedio. 

Il Codacons Caserta provvederà ad intentare tutte le azioni giudiziarie affinché vengano rimborsati gli importi ingiustamente addebitati agli utenti che ne faranno richiesta. 

CODACONS N°1 IN CAMPANIA

Powered by VPMNETIT | © Studio Legale Gallicola. All rights reserved.