Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 586

Visitatori online

Abbiamo 9 visitatori e nessun utente online

A+ A A-

Giudizio Black Out

Scritto da Pubblicato in Ultime News

Gentili Clienti,

E’ ORA DI REAGIRE!
IL NEMICO E’ L’ENEL
SFOGARE CON IL PROPRIO LEGALE NON IMPEDIRA’ ALL’ENEL DI LEVARVI I SOLDI!

Sapete che oltre a rappresentarVi e difenderVi  dalla vergognosa aggressione a cui l’Enel ci ha sottoposto, ho sempre dato la mia disponibilità affinche Voi non paghiate alcuna somma.
Oltre a difendere Voi sappiate che si sono rivolti a me migliaia e migliaia di persone da tutta Italia: Sicilia, Puglia, Calabria ecc.. pertanto ho piena conoscenza di tutti i movimenti posti in essere dall’Enel.

Leggi tutto...

l Codacons Caserta, all’avanguardia nazionale su tutte le principali problematiche che gli Italiani subiscono dalle holdings internazionali, ha presentato per conto di una ventina di consumatori denuncia per truffa nei confronti del gruppo Volkswagen.

Leggi tutto...

In questi dieci anni di attivita’ svolta a favore dei consumatori centinaia di persone  sono venute presso la sede del Codacons Caserta perche’ contattate dalle societa’ di recupero crediti per conto di societa’ telefoniche, societa’ erogatrici di gas, luce, acqua e finanziarie. Negli ultimi anni il fenomeno e’ divenuto sempre piu’ frequente e assillante ma soprattutto ormai e’ sfociato in un vero e proprio stalking ai danni degli utenti. Infatti questi molestatori non si limitano piu’ all’invio di messe in mora ma aggrediscono i consumatori con decine e decine di telefonate e negli ultimi due anni addirittura si presentano a casa dopo aver chiesto informazioni ai vicini. Tutto cio’ e’ contro legge e va denunciato.

Leggi tutto...

COMUNICATO SMARTPAPER

Scritto da Pubblicato in Ultime News

Si avvisa la spettabile clientela che stante il nuovo rinvio di richieste di pagamento dalla Smartpaper, “società di truffatori”, per i giudizi Enel – Black out, si ribadisce quanto dichiarato in questi 3 anni:

  -  Assolutamente di non pagare, perché in 3 anni, dopo tale lettera non è stato inviato alcun atto giudiziario.  
  -  L’avv. Gallicola rilascerà liberatoria per i propri clienti, anche a mezzo mail o fax, che potrete richiedere scrivendo al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
  -  Ormai sono trascorsi 10 anni da tali pratiche ed è quasi tutto prescritto.
  -  Tutta questa annosa vicenda la troverete ben spiegata sul sito www.studiolegalegallicola.it

Pertanto per tutto ciò sopra descritto l’avvocato Gallicola, che rappresenta anche altre persone della Puglia, Calabria e Sicilia non riceverà più per questa questione.

Riceverà solo nel caso saranno notificati gli atti giudiziari.

Qualora non vogliate seguire i consigli, che hanno portato al 95% dei miei assistiti a non pagare nulla senza alcuna conseguenza, siete liberi di farlo.

Caserta, lì 15/12/2015
Avv. Maurizio Gallicola

Leggi tutto...

Il Codacons Caserta invitato al Premio del Presidente della Repubblica sui servizi ADR che si terrà il 17/12/2015 alla Camera dei Deputati

Solo 2 mesi fa sul sito Codacons Caserta comparivano i dati dell’ottimo successo avuto dall’Associazione Casertana da settembre 2014 al settembre 2015.

Sulla base di questi dati e non certo con presunzione, analizzando il perché di un simile afflusso di persone sui Social Network e presso la sede, si commentava che questa associazione ha imposto un nuovo modo per risolvere le problematiche dei consumatori, molto più aggressivo rispetto ormai alle “stanche” associazioni dei consumatori riconosciute a livello nazionale.

Leggi tutto...

Il Codacons Caserta, come già preannunciato  nel precedente comunicato, ha approfondito e studiato tutte le problematiche  giuridiche inerenti le truffe Volkswagen.
Le violazioni poste in essere dal colosso tedesco e perpetuate addirittura per sei anni con la connivenza del proprio governo e del Parlamento Europeo, aprono scenari drammatici per i consumatori e conferma la visione che trent’anni orsono sembrava utopistica di un mondo governato dalle più grandi e potenti holdings in grado di condizionare governi e dominare tutti gli abitanti del pianeta.
Senz’altro l’evento più assurdo è la complicità del governo tedesco che si erge da anni a paladino della moralità e della legalità condizionando da anni la vita di tutti i cittadini europei. 

Leggi tutto...

Il Codacons Caserta forte dei 13 ricorsi vinti lo scorso anno che hanno consentito a 13 studenti il reinserimento nella graduatoria, viste le gravi irregolarità commesse anche quest’anno è pronto ad impugnare i test di accesso ai corsi di laurea in medicina e chirurgia.

Infatti il giorno 8 settembre 2015, presso i singoli atenei italiani che hanno attivato il corso con accesso a numero programmato alle facoltà di Medicina e Chirurgia, si è tenuto il relativo test di ammissione, unico in tutto il territorio nazionale. In seguito alla pubblicazione dei risultati, avvenuta in data 7 ottobre 2015, i candidati hanno appreso il loro collocamento in graduatoria. Anche quest’ anno, però, per coloro i quali non hanno ottenuto una collocazione utile in graduatoria, il giudizio di inidoneità suona come una profonda ingiustizia. Da una serie di segnalazioni è, infatti, stato possibile constatare che, durante lo svolgimento del test, si è consumato un numero elevato di gravi irregolarità in danno degli studenti che sul rispetto del principio di correttezza ripongono il loro affidamento.

Leggi tutto...

Settembre 2015 ricomincia l’anno lavorativo e ricomincia l’attività del Codacons Caserta.

Prima dei propositi è giusto soffermarci sui dati che ormai hanno portato la sede del Codacons Caserta ad essere una delle prime sedi zonali attive per risultati ottenuti non solo in Campania ma in tutto il territorio Nazionale.

  • Dal 13/06/2014 al 13/06/2015 sono più di 41.000 le persone che hanno visitato il sito Studio Legale Gallicola ed oltre 34.000 per il sito del Codacons Caserta, rispetto all’anno scorso le visualizzazioni sono aumentate del 300%;
  • Oltre 2.300 persone si sono recate fisicamente al Codacons Caserta per chiedere di risolvere i propri problemi;
  • Più di 1.300 le attività legali intraprese;
  • Oltre il 50% di giudizi transatti dopo la notifica dell’atto di citazione;
  • Il 79% dei giudizi vinti
  • Apparizioni televisive in programmi televisivi e Tg 1 – Tg 2 – Tg 3;
  • N. 5 sentenze innovative che hanno creato giurisprudenza in Italia: Buoni, postali, Interessi usurai, concessioni indennizzi contro società di recupero crediti, decreti per indicizzazioni pensioni, interessi usurai di Equitalia.

L’anno 2014/2015 è stato quindi un vero e proprio boom per la nostra sede.

 

Il perché di questo successo va ricercato nella politica giudiziaria molto aggressiva posta in essere in ogni azione.

Infatti svolgendo migliaia di pratiche, nel corso di questi anni, si è arrivati a comprendere che:

  1. Le grandi società condizionano sempre più i nostri politici e sono in grado di farsi approvare qualsiasi legge in loro favore. Abbiamo visto in questi ultimi anni ridursi gli indennizzi per i disservizi nei contratti di somministrazione, abbiamo visto istituire una class action che è stata redatta dai legali delle grandi società, di fatto essa è immorale ed inapplicabile.
  2. Le associazioni dei consumatori a livello nazionale si occupano solo dei casi più eclatanti, il 90% delle sedi zonali dei consumatori preferisce aderire a quella piaga delle conciliazioni interne alle stesse società, dove il consumatore viene quotidianamente mortificato con indennizzi ridicoli e con scarse possibilità di risoluzione. Oltretutto che tanti dirigenti delle associazioni pochi sanno che queste conciliazioni interne, alle grandi società, formano i conciliatori e per questo vengono lautamente pagati e quindi assistiamo al fenomeno che l’associazione nazionale indirizza verso questo tipo di soluzione assolutamente inutile;
  3. Le Autorithy che indubbiamente esercitano un attivo controllo possono comminare multe davvero basse, pertanto le grandi società possono continuare imperterrite con le loro pratiche truffaldine ed illegittime (es. Iva sulle spese di spedizioni, su € 1,00 di spese viene applicata il 22% dell’ Iva ovvero € 0,22 – facendo un rapido calcolo € 0,22 X 27 milioni di contratti = € 5.940.000 guadagnati ogni bimestre, sanzione dell’Autorithy € 50.000!!!!

In virtù di queste premesse il Codacons Caserta è tra i pochi in Italia ad avere capito che l’unico sistema per risolvere un problema legato ai consumatori e per ricevere i giusti indennizzi occorre aggredire giudizialmente le grandi società ovvero colpirli nel loro portafoglio.

Per questo il Codacons Caserta parte, subito con denuncia penale, denuncia all’Autorithy ed atto di citazione. La società vedendosi aggredita giudizialmente, dovendo nominare e pagare più legali, triplicando cosi i costi, preferisce transigere immediatamente.

Questo modo di agire affianco ad una esperienza di migliaia di casi trattati ed un continuo aggiornamento sulle leggi che si susseguono quotidianamente ha determinato il successo del Codacons Caserta, tanti infatti sono stati gli utenti dalla Puglia, Calabria e Sicilia che hanno scelto il Codacons Caserta.

Qualcuno potrebbe pensare che questa affermazione sia esagerata e presuntuosa ma la nostra esperienza quotidiana, i dati sopra elencati, nonché le attestazioni provenienti dalle stesse grandi società ci fanno ritenere che poche associazioni di consumatori ottengono risultati simili ai nostri;

Forse l’unica nota stonata dell’anno è che l’enorme affluenza ha determinato un ingolfamento dello studio e quindi un dilatamento dei tempi per cui ci si scusa, ma si sta provvedendo ad adottare già correttivi per la risoluzione del problema.

Pertanto il Codacons Caserta invita tutti coloro che hanno a cuore i propri diritti, e pensa che nessuno debba calpestarli, a seguire le attività e le azioni del Codacons Caserta , prima che inizieremo contro una delle società più potenti del mondo: Volkswagen.

Vi aspettiamo, buon lavoro a tutti!

 

 

Avv. Maurizio Gallicola

Responsabile Codacons Caserta

Leggi tutto...

Avviso ai clienti

Scritto da Pubblicato in Ultime News

Lo Studio Legale Gallicola - Codacons Caserta avvisa la gentile clientela che il ricevimento per le consulenze legali sarà effettuato fino al 07/08/15 dall’avv. Grazia Bove, nei seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00.

Al termine della pausa estiva l’attività legale sarà ripresa normalmente dal 01/09/2015.

AVV. MAURIZIO GALLICOLA

Leggi tutto...

Il malumore degli aventi diritto verso il provvedimento del Governo che attribuisce il 40% delle somme una tantum solo per le pensioni fino ad € 2.800,00 è davvero grande. Come è possibile che chi governa non capisce che le pensioni sono soldi dei lavoratori prelevati dal loro stipendio mese dopo mese, anno dopo anno, non sono quindi soldi e sacrifici dello Stato ma sono somme che appartengono e provengono solo dai lavoratori. Il Codacons Caserta non ci sta e promuoverà ogni tipo di azione giudiziaria in tal senso.

Le ipotesi al momento sono 3:

  1. messa in mora;

  2. deposito Decreto Ingiuntivo;

  3. opposizione dell’Inps;

  4. invio giudizi alla Corte Costituzionale che deciderà sul provvedimento del Governo.

Indubbiamente la liquidazione dell’importo economico dovuto ai pensionati non avverrà in tempi brevi, ma la mia esperienza insegna che chi non presenterà ricorso non avrà nulla. Il Codacons Caserta oltre al D.I. presenterà ricorso anche alla Corte Europea di Giustizia, ciò potrebbe accelerare i tempi. Desidero inoltre precisare che le azioni saranno singole. Ormai da 10 anni si parla di class action in Italia, ma è inattuabile, quindi chiunque parli di class action non è informato sul fatto che in Italia quelle pochissime class action presentate non sono andate in porto, nemmeno è possibile presentare decreti ingiuntivi multipli perché si tratta di diritti soggettivi. Per cui il nostro percorso sarà Decreto Ingiuntivo e  se occorrerà ricorso alla Corte di Giustizia Europea. Questi i documenti che occorrono:

  • cedolino Inps Gennaio 2012 – 2013 – 2014 e 2015 in sostituzione il CUD( potrete ricavare i cedolini con il vostro codice pin sul sito dell’Inps, altrimenti portando il codice pin provvederemo noi dallo studio);

  • 3 firme in originale;

  • fotocopia documento d’identità e codice fiscale;

  • € 50 per spese ed iscrizione al Codacons.

Se in Italia il diritto non è più certo siamo pronti ad andare a Strasburgo.

 

 

                                                                                                                                Avv. Maurizio Gallicola

                                                                                                                                                                                                      Responsabile Codacons Caserta

Leggi tutto...

Powered by VPMNETIT | © Studio Legale Gallicola. All rights reserved.