Visitatori online

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online

 

 

 

 

ORARIO RICEVIMENTO

A+ A A-

COSTRUTTORI DI AUTOCARRI CONDANNATI DALL’ANTI TRUST

Oltre 2 miliardi di risarcimento a disposizione di coloro che hanno acquistato un autocarro

La commissione Europea ha accertato che tra il 1997 ed il 2013 alcuni tra i più importanti costruttori di autocarri (MAN, Volvo / Renault , Daimler, Iveco e DAF ecc.. ) hanno violato la normativa antitrust dell’U. E.
Per 14 anni i citati costruttori hanno stretto accordi collusivi in materia di prezzi degli autocarri finalizzati all’aumento globale, illecito e ingiustificato dei prezzi degli autocarri trasferendo ai clienti i costi per conformarsi a norme più rigorose in materia di emissioni.
Margrethe Vestager, commissaria responsabile della politica della concorrenza, ha dichiarato: “Oggi abbiamo inviato messaggio chiarissimo, camminando ammende record a seguito di gravi infrazioni. Sulle strade europee circolano in tutto più di 30 milioni di autocarri, che effettuano circa i tre quarti del trasporto di merci su gomma in Europa e svolgono un ruolo vitale per l’economia europea. E’ inaccettabile che i costruttori MAN, Volvo / Renault , Daimler, Iveco e DAF che insieme producono i nove decimi degli autocarri medi e pesanti costruiti in Europa, facessero parte di un cartello anziché essere in concorrenza tra di loro. Per 14 anni hanno stretto accordi collusivi in materia di prezzi e di trasferimento ai clienti dei costi per adeguarsi alla normativa ambientale. In questo modo inviamo un chiaro messaggio alle imprese : i cartelli sono inaccettabili”.
Come si legge nel comunicato della Commissione Europea tale intesa ha consentito alle società produttrici di vendere ad un prezzo significativamente più alto di quello di mercato nel periodo dal 1997 al 2013.
Con la decisione del 19/07/2016 le Case produttrici sono state condannate a pagare un sanzione di € 2.926.499.000,00.
Per questo motivi, tutte le imprese che hanno acquistato autocarri nuovi o usati, anche tramite leasing da 6 a oltre 16 tonnellate avranno il diritto di agire per il danno subito nei confronti delle predette Case costruttrici.
Lazione potrà essere introdotta in ciascuno degli Stati dell’Unione Europea e quindi davanti ai Tribunali Italiani essendo la decisione della Commissione Europea pienamente vincolante.
Il contenuto della decisione e quanto accertato contro le aziende produttrici costituisce prova acquisita dell’intesa restrittiva della concorrenza e della condotta illecita posta in essere senza necessità di ulteriori accertamenti se non quello di dimostrare l’entità del danno subito.
Il danno risarcibile consisterà nella restituzione alle singole imprese di autotrasporto “del maggiore prezzo versato per l’acquisto di autocarri causato dall’illecito” ACCORDO tra le Case produttrici , che is aggira tra il 10% ed il 20% del corrispettivo dell’acquisto per ciascun autocarro.
Crediamo che un’azione giudiziaria possa servire anche per ottenere una maggiore riduzione del prezzo per  eventuale acquisto di un nuovo autocarro.
Un occasione imperdibile!
Lo studio legale Gallicola – Codacons Caserta ancora una volta è all’avanguardia in Italia, nella ricerca giuridica volta ad ottenere il giusto riconoscimento economico per le truffe subite dalle grandi società.
Vieni presso la sede ad informati.
Studio Legale Gallicola – Codacons Caserta n. 1 in Campania nella tutela dei consumatori

Avv. Maurizio Gallicola

Powered by VPMNETIT | © Studio Legale Gallicola. All rights reserved.